Correre per dimagrire

 

Correre per dimagrire

Il jogging è senza dubbio lo sport ideale per dimagrire o per raggiungere il benessere e la forma fisica. Aiuto dimagrante per eccellenza, il running offre il vantaggio di bruciare i grassi senza ridurre la massa muscolare. Tutti i praticanti di running ve lo possono dire, non corrono per dimagrire, ma approfittano del running per perfezionare la loro linea e animare il loro spirito !

Perché il running?

Perdere gli cumuli di grasso per sentirsi bene nel proprio corpo e nella propria mente, questo è l’obbiettivo della maggior parte dei praticanti di running. Associato ad un’alimentazione sana ed equilibrata, il running permette grazie a sforzi sostenuti e continui di ridurre efficacemente un eccesso di peso. Ma non solo…, il jogging contribuisce davvero a mantenere un peso forma, perché il sovrappeso limita il piacere di correre. La pratica del running è molto motivante per riequilibrare l’alimentazione senza avere l’impressione di fare sforzi insormontabili

Il corridore regolare ricerca nella pratica del running il miglior modo per fare funzionare il proprio corpo e poter raggiungere qualunque obiettivo.

 

Dimagrire diventa il miglior modo per non smettere più di correre!

Il calcolo del peso forma

Per valutare esattamente il valore della massa corporea e conoscere il proprio peso forma, è importante calcolare il proprio indice di massa corporea. Il calcolo dell’IMC da il valore di massa grassa e muscolare, tenendo in considerazione il sesso, l’età, l’altezza e il peso. Infatti, abbiamo spesso difficoltà a definire l’importanza del nostro sovrappeso. Il calcolo tra peso ed altezza da un’idea molto precisa sulla valutazione della propria corpulenza e i rischi di un sovrappeso sulla salute :

 

Formula dell’Indice di massa corporea (IMC) = dividere il peso per l’altezza (in metri) al quadrato.
Esempio: pesi 72 chili e sei alto 168 cm 72 : (1,68 X 1,68) = 72 : 2,8224 = 25,5 (indice di massa corporea

Dopo questo calcolo, è necessario confrontare il risultato IMC ai valori degli indici di riferimento :

  • Inferiore a 16,5, si parla grave magrezza.
  • Compreso tra 16,5 e 18,5,  sottopeso.
  • Compreso tra 18,5 e 25, regolare.
  • Superiore a 25, sovrappeso.

La misura dell’indice di massa corporea permette inoltre, di definire dove sono concentrati i cumuli di grasso nel corpo. Nella valutazione di un sovrappeso, i professionisti della salute utilizzano anche una misura chiamata RTH o Rapporto vita / fianchi. Queste misure permettono di conoscere con precisione la localizzazione della massa grassa.

 

Come dimagrire grazie al running?

 

 

Per ridurre la massa grassa, è importante correre più volte la  settimana (2 / 3 volte o più) seguendo un programma di brevi sedute frazionate. Sono fasi di corse corte e intensive. Grazie alle sedute ad intensità frazionata, la combustione di grasso sarà 9 volte maggiore rispetto agli allenamenti lunghi (durata e numero di chilometri).

 

 

Se sudo molto, dimagrisco!

Purtroppo non è così. Non serve a niente correre ogni mattina per ore e sudare tanto. La traspirazione non fa dimagrire, il sudore contiene il 99% di acqua e la reidratazione compensa le perdite. È importante correre in modo regolare per eliminare progressivamente il tasso di grasso corporeo seguendo un programma di allenamento running adatto e progressivo.

Attenzione: Bere abbondantemente prima, durante e dopo lo sforzo fisico. L’acqua ingerita non aumenterà il peso iniziale. La mancanza di liquidi nell’organismo comporta dei gravi problemi funzionali con gli effetti della disidratazione.

I principianti di running hanno spesso delle difficoltà a gestire le fasi di recupero tra le sedute di corsa.  Seguendo un programma adatto (corsa lenta e progressiva), potranno migliorare le capacità di resistenza.

Le regole basilari per perdere peso o mantenere il peso forma :

  • La regolarità nella pratica: affinché l’organismo utilizzi i grassi, bisogna effettuare degli allenamenti di running da due a tre volte alla settimana (distanze corte ad intensità media-alta) per diverse settimane
  •  La graduazione dello sforzo: valutare le proprie attitudini fisiche per abituare il corpo allo sforzo. Se si è stanchi durante la seduta di running, alternare con fasi di camminata. Esempio: 10 minuti di corsa intensiva – 10 minuti di camminata. Aumentare a poco a poco la fase di corsa riducendo la fase di camminata. È una buona garanzia per ottenere dei risultati.
  • Stretching prima e dopo le sedute: per progredire efficacemente nel tempo ed evitare crampi e tensioni muscolari, fare degli stiramenti prima e dopo l’allenamento.
  • Un’alimentazione equilibrata e povera di grassi: mangiare in orari regolari per evitare spuntini vari, mangiare molta frutta e verdura, ridurre i grassi, bere acqua o bevande energetiche prima, durante e dopo lo sforzo.

L’assunzione di integratori alimentari naturali « brucia-grasso » favorirà la combustione dei grassi durante lo sforzo (Guarana, Citrus Aurantium, caffè verde…).

 

Obiettivo recupero forma…… e parti vincente grazie al running !

Author: Atletica Stezzano

Share This Post On